Il Reazionario

Sono un reazionario, postero mio diletto, perché mi oppongo al progresso e voglio far rivivere le cose del passato. Ma un reazionario molto relativo, perché il vero bieco reazionario è chi, in nome del progresso e dell'uguaglianza sociale, vuol farci retrocedere fino alla selvaggia era delle caverne e poter così dominare una massa di bruti progrediti ma incivili. (Giovannino Guareschi)

Nome:
Località: Bologna, Bologna, Italy

Studente all'università di Bologna, 21 anni,dotato di scarsa simpatia per il comunismo...

venerdì, aprile 06, 2007

E se lo dice La Repubblica...


C'è da crederci!

Etichette: ,

3 Commenti:

Blogger Andrea ha detto...

Cos'e' un "Bempensante" ?

10:06 PM  
Blogger ago86 ha detto...

Un bempensante è chiunque si unisca acriticamente al pensiero dominante, che abbia o no un reale interesse personale. Ovviamente a cosa si accorda è del tutto adiaforo: un tempo i benpensanti erano i moralisti bigotti, oggi sono i libertini sfrenati.

12:04 AM  
Blogger Bobo ha detto...

ciao andrea! bempensante è la variante meno usata di benpensante, dal punto di vista grammaticale... dal punto di vista della semantica, direi che Ago ne ha dato la giusta definizione: vedi anche "cicale di lusso" della Fallaci...

1:27 PM  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page